Ripristino dopo un taglio cesareo

Ripristino dopo un taglio cesareo
Come tutti sappiamo, un taglio cesareo non è uno scherzo: è un importante intervento chirurgico addominale. E il recupero richiederà tempo e fatica! Ecco il dott. Hadley che ti sta raccontando tutto!

Il recupero dopo il parto con parto cesareo è un po 'più difficile e sicuramente più lungo rispetto a un parto vaginale. Tuttavia, le cose che sentirai, il possibile dolore, la tensione e il disagio si presentano in modo molto diverso da una donna all'altra.

Il modo in cui prendi il dolore e qualsiasi altro disagio fisico durante il recupero dipende molto dal fatto che tu abbia a che fare con altri problemi postpartum (sbalzi d'umore, irritabilità, dimissione eccessiva ecc.) E in che misura. Quindi, quando tutte queste influenze si scontrano e si combinano con la tua forza naturale per far fronte al disagio fisico e con le tue nuove responsabilità, influenzeranno notevolmente il tuo percorso di recupero.

È tipico mantenere le donne in ospedale due o quattro giorni dopo il parto cesareo.

Ma questo non significa che tu abbia fatto bene e dopo. Per recuperare davvero e completamente può richiedere più di un paio di settimane, in effetti. Quindi, essere dimesso dall'ospedale significa solo che tornerai a casa dove dovrai prenderti cura di te e del nuovo bambino. Si consiglia di ottenere aiuto durante questo periodo, soprattutto se si hanno già bambini piccoli.


donna che dorme nel letto d'ospedale

Durante la tua permanenza in ospedale riceverai i farmaci adeguati per alleviare il dolore postpartum. Se hai partorito con un'anestesia epidurale o spinale, il tuo anestesista può aggiungere ad essa morfina che fornirà un ottimo sollievo dal dolore fino a 24 ore dopo l'intervento. Oppure, l'epidurale può essere lasciato agire fino a 24 ore dopo l'intervento chirurgico, in modo da poter ottenere tutti i farmaci necessari attraverso di esso.

Se tuttavia hai avuto anestesia generale durante l'intervento chirurgico e non ricevi morfina attraverso la colonna vertebrale / epidurale in seguito, otterrai narcotici sistemici per alleviare il dolore postpartum. C'è anche un sistema chiamato "analgesia controllata dal paziente" che puoi usare.


È qui che il farmaco viene erogato attraverso la flebo quando si preme un pulsante che indica che si avverte dolore o disagio (ovviamente è controllato in modo da non ottenere più della quantità sicura).

Potresti sentirti un po 'intontito

Dopo l'anestesia totale e i narcotici potresti sentirti un po 'intontito, il che è normale. Ma la cosa più importante è che comunichi con le infermiere: digli che se provi dolore, digli se ti senti a disagio. Sarà più facile per loro offrirti il ​​miglior trattamento possibile se sono a conoscenza del funzionamento del farmaco.

L'allattamento al seno non dovrebbe costituire un problema e puoi iniziare direttamente dalla stanza di recupero. Potrebbe sembrare un po 'stimolante il conto dei tuoi capezzoli doloranti e il dolore dell'incisione che non sta guarendo, ma usa il fatto che sei circondato da medici e infermieri! Molti ospedali offrono un consulente per l'allattamento, ma se questa non è un'opzione qualsiasi infermiera sarà in grado di darti una mano.


madre che allatta

Ti controlleranno più volte al giorno in entrambi i modi. Controllare se tutto va bene, se la ferita sta guarendo correttamente, se la guarigione sta andando come dovrebbe, e se tutto sembra andare bene, il IV e il catetere urinario verranno rimossi entro 12 ore dall'intervento.

Come tutte le donne avrai perdite che consistono in sangue, batteri e tessuto trasudato dall'utero. Questo è del tutto normale e lentamente passerà dal rosso vivo al rosa al bianco nel corso di diverse settimane.

Dovresti essere in grado di bere liquidi e persino di seguire una dieta leggera (se ne hai voglia) subito dopo l'intervento (di solito dalle 6 alle 8 ore). Sarai incoraggiato ad alzarti dal letto almeno un paio di volte al giorno, anche il giorno dell'intervento. È importante farlo anche se sembra impossibile perché spostarsi aiuterà il recupero più di quanto si pensi.

Potresti sentirti un po 'gonfio durante i primi due giorni. Alzarsi in piedi aiuterà anche il sistema digestivo a riavviarsi.

Infine, il medico rimuoverà le graffette e riceverai tutti i vaccini che non hai già avuto. Successivamente, sei pronto per essere dimesso dall'ospedale, il che significa che hai abbastanza forza per prenderti cura di te da solo (con controlli regolari ovviamente).

Dopo aver lasciato l'ospedale, assicurati di non essere da solo - come ho già detto, avrai bisogno di aiuto, almeno per qualche tempo.

Questi sono i segni di un'infezione che devi tenere d'occhio:

  • calore, arrossamento, gonfiore o trasudazione nel sito dell'incisione
  • febbre
  • peggioramento del dolore o dolore improvviso
  • scarico vaginale maleodorante
  • urine più scure o sanguinanti
  • dolore o sensazione di bruciore durante la minzione

Se hai anche uno di questi segni devi chiamare il medico. Potrebbe non essere nulla, potrebbe anche essere un problema di salute non correlato, ma è meglio essere al sicuro!

Sarai in grado di dire quanto puoi gestire in modo da non mettere a dura prova te stesso. Vacci piano e non immergerti subito nella vita normale a casa.Ascolta il tuo corpo! Se prendi ogni giorno alla volta gradualmente, farai sempre meglio e sarai sistemato nella tua nuova vita.

Taglio cesareo (Marzo 2021)


Tag: parto cesareo suggerimenti per la salute intima

Articoli Correlati